26 Maggio 2021
MALTEMPO: COLDIRETTI ER, ACCOLTE NOSTRE RICHIESTE PER DEROGA 102/2004

Arriva in Gazzetta l’ok per l’accesso ai risarcimenti per le aziende danneggiate dalle gelate.

“La pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto che stabilisce che le imprese agricole che hanno subito danni dalle gelate eccezionali dello scorso aprile e che non beneficiavano della copertura assicurativa possano accedere al Fondo di solidarietà nazionale è un importante segnale di come le Istituzioni siano attente alle nostre richieste e all’importanza del comparto agricolo”. Lo ha detto il Presidente di Coldiretti Emilia Romagna Nicola Bertinelli dopo l’arrivo dell’ok in Gazzetta alla richiesta di deroga alla legge 102/2004, che la stessa associazione, all’indomani delle gelate di due mesi fa, aveva richiesto in una lettera indirizzata all’Assessore regionale all’agricoltura Alessio Mammi.

“La situazione – ha continuato Bertinelli – è stata da subito particolarmente critica, sia per l’impatto devastante dell’improvviso rovescio climatico sia per la situazione emergenziale epidemiologica legata al Covid-19 che ha causato molteplici difficoltà non solo agli spostamenti e alla circolazione, ma anche alla concreta possibilità da parte degli agricoltori di occuparsi delle coperture assicurative”.

Accogliamo con favore la pubblicazione in Gazzetta del decreto – conclude Coldiretti regionale – ma i 105 milioni con i quali è stato incrementato il Fondo di solidarietà nazionale posso solo essere un primo passo: solo in Emilia-Romagna i danni causati alle aziende agricole dalle gelate negli ultimi due anni ammontano a oltre 450 milioni.

 

Tesseramento 2021
Mercati di CA – Emilia Romagna

Clicca per scoprire il mercato Campagna Amica più vicino a te !

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Approfondisci

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi